Ph.D. MUSIC MANAGEMENT È L’AGENZIA IN ESCLUSIVA NAZIONALE DI
L’ORAGE, HUGOLINI, LISBONA E GEDDO

 

L’ORAGE

Da martedì 23 aprile sarà disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Medioevo Digitale” (PhD 2019/Artist First), il nuovo disco che segna un ulteriore passaggio verso il rock della band valdostana L’Orage. Un disco che affronta tematiche di grande attualità come il cambiamento climatico, l’essere migranti e l’involuzione culturale dell’Italia negli ultimi vent’anni.

Preceduto dal singolo “Canto d’Addio” (guarda il video: Canto d’Addio ) in “Medioevo Digitale” L’Orage riprendono il filo del discorso interrotto dalla violenta repressione del movimento sceso in piazza a Genova nel 2011 e cercano di ricostruire il ritratto doloroso degli uomini e delle donne che sono diventati oggi gli “ex ragazzi” della Generazione X: “Col cuore per girare il continente ma ti han tolto la patente”.

Per portare a termine questo ambizioso obiettivo hanno collaborato con artisti del calibro di Enrico Remmert (co-autore della titletrack, scrittore affermato nonché co-autore di alcuni testi dei Subsonica), Roberto “Robbo” Bovolenta (già chitarrista di Amici di Roland, El Tres e Monaci del Surf), Francesco Giusta, Nicolò Bottasso e Dj Grissino.

Dopo anni di concerti live e straordinarie partecipazioni (Primo Maggio 2014 e Arena di Verona 2015 in primis), la band valdostana ha trascorso un lungo periodo in studio per approfondire i contenuti che contraddistinguono da sempre il loro tessuto artistico.

Dopo “Come una Festa” (2010), “La Bella Estate” (2012), “L’Età dell’Oro” (Sony 2013) e “Macchina del Tempo” (Sony/Ph.D. 2016), “Medioevo Digitale” (Ph.D. 2019)  è un ulteriore passaggio verso la contemporaneità.

Il racconto è concreto pur evocando a tratti i mondi immaginari tipici della produzione de L’Orage. Il sound sempre ricco sviluppa la narrazione. Le sonorità antiche di ghironda, organetti, cornamuse, si avvicinano più che mai a quelle contemporanee di chitarre elettriche, basso, batteria, arricchite oggi anche dall’elettronica. Grande spazio rimane alla dimensione della festa e del divertimento!

HUGOLINI

Secondo singolo del 2019 per il cantautore e musicista fiorentino Hugolini, dal 10 maggio il nuovo singolo e video “DELAY “,  (2019 Ph.D./ArtistFirst) segue a poca distanza  Buonamore . Dopo la svolta solista ed il proseguire dell’intensa attività live ( vedi calendario) che lo vede instancabile protagonista sui palchi di tutta Italia, anche il nuovo brano è prodotto da Daniele Bao e da Simone Cangi, produttore di Manitoba, la regia del video è di Pierfrancesco Bigazzi. Una partecipazione straordinaria è il rapper newyorkese Dre Love, già elemento dei Messaggeri della Dopa, il gruppo di Neffa.  Nel titolo “Delay”, il cantautore fiorentino gioca con le parole: si legge ‘dilei’, quindi è riferito ad una donna, ma in inglese “delay” significa ritardo. Il testo racconta, infatti, la fine di una storia a distanza vissuta tra treni e stazioni, e della nostalgia e del vuoto che questa rottura porta con sè.  Nonostante parli di un amore finito,“Delay” è un brano fresco, moderno e orecchiabile, con un ritornello incisivo ed è il secondo tassello del progetto artistico che si svilupperà per tutto il 2019 con una serie di inediti.

 I tratti distintivi della personalità artistica di Hugolini, ossia l’elettronica  e l’importanza della voce e delle parole, convivono anche in questo brano, arricchito dalla presenza di Dre Love che suggella l’interessante commistione tra la tradizione del cantautorato italiano e le sonorità più contemporanee. Hugolini stupisce sempre con canzoni che rivelano la sua profonda conoscenza musicale e la sua innata curiosità per la sperimentazione.

LISBONA
Luca Fratto, in arte Lisbona, è il vincitore assoluto del Premio Bindi 2018, e sta lavorando al suo nuovo progetto discografico pubblicando nuovi singoli che faranno parte del suo primo album. Dopo“La Serie da Solo”  (con il quale ha vinto l’ambito Premio), e “Maledetta” , preceduto dall’anteprima su TGCOM24 arriva TOSTAPANE altro capitolo del racconto del giovane autore torinese. “Non ti posso guardare perché pesto le righe delle piastrelle e muoio” così inizia la sua descrizione del brano. E prosegue “Ho scelto le parole di Tostapane  destreggiandomi tra malinconia e ironia, tra elettrodomestici e righe delle piastrelle. L’obbiettivo era quello di scrivere un brano divertente che riguardasse un po’ tutti ma che comunque fosse la fotografia di un momento mio.La scrittura del brano è iniziata proprio da una chiacchierata con il frigo che quella mattina era drammaticamente vuoto. Poi ci ho visto più poesia nel tostapane e quindi gli ho fatto prendere il suo posto. Da lì mi è venuto da procedere per immagini fino ad arrivare alle righe delle piastrelle. Da piccolo, come tanti, camminavo cercando scrupolosamente di evitare qualsivoglia forma di “riga di piastrella”, come se sbagliando, si potesse finire preda di chissà quale conseguenza apocalittica. Una volta stesa l’ossatura portante del brano, per intenderci quella chitarra voce, ho cercato dei suoni che mi facessero star bene. Ho trovato la pace tra dei sintetizzatori anni 80 come il moog e il prophet e una sezione ritmica a cui ho voluto dare una equalizzazione più moderna. Finito il brano, gironzolando su instagram, sono inciampato nella pagina di @watch.your.step che mi è subito sembrata perfetta per far prendere vita con le immagini alla mia canzone.”

Lisbona è gestito da Ph.D. Music Management in collaborazione con Raiser.it cantautore torinese collaboratore di Luca Vicini “Vicio” dei Subsonica con cui ha scritto e prodotto diversi brani.
La sua produzione artistica è caratterizzata da un pop contemporaneo con forti contaminazioni elettroniche.

Lisbona è polistrumentista, figlio d’arte e fin da bambino respira musica, è da autodidatta e suona pianoforte, batteria, chitarra, strumento che lo definisce per lo stile assolutamente personale con cui la suona. Ma va oltre il suono degli strumenti tradizionali e si rivela esperto nell’uso dell’elettronica,  vero e proprio ingegnere di suoni ed effetti.

GEDDO
Sempre divertito e divertente, Geddo è un rocker e pop singer, le sue canzoni descrivono la dimensione surreale del quotidiano, la sua ironia è travolgente. Inarrestabile durante i suoi concerti, travolgente il suo sound che a volte diventa intimo e sussurrato. L’artista cresciuto nel contesto genovese senza esserne assorbito crea e lavora nella profonda west coast ligure e porta avanti un cantautorato lucido e leggero capace di svolte improvvise verso il pop quanto verso il rock e il vintage.

Di recente pubblicazione il suo terzo album Alieni”, Geddo non si ferma mai, suona nei piccoli club, nei locali, nei teatri, nelle piazze. E mai si ferma la sua simpatica irriverenza verso le parole a vanvera della canzone attuale.

 

Salva

I NOSTRI ARTISTI

_DSC4063piccola

L’Orage

Hugolini

Hugolini

Lisbona vevo 840x840

Lisbona

Geddo

AGENZIA DI PRODUZIONI DISCOGRAFICHE ED EVENTI LIVE

I NOSTRI SERVIZI

Produzioni discografiche

Produzioni-video-Company-Profile

Produzioni video

echo-mountain-concert_banner_bg

LIVE

© Copyright 2017 Ph.D. Music Management di Tiziana Sconocchia